RISTRUTTURARE CASA: COLORE E CARTA DA PARATI

RISTRUTTURARE CASA per molti di noi non è un peso, bensì un’attività divertente, gratificante, anche se certamente impegnativa. Infatti, se anche tu come me credi che la casa rispecchi un po’chi la abita e che viceversa, la casa stessa influisca inevitabilmente sul nostro umore, è importante non fare scelte casuali in modo da trasformare un sterile immobile nel nostro nido, nel nostro rifugio.

 

RETROSCENA AZIENDALI-COME NASCE UN ARTICOLO DEL NOSTRO BLOG: Proprio ieri abbiamo ricevuto un catalogo di un’azienda (il cui nome sarà svelato solo alla fine! ;-)) che si occupa di rivestimenti d’arredo e in particolare di WALLPAPER. Ne sono rimasta talmente affascinata (ti confesso infatti, che anch’io stupidamente pensavo che la carta da parati fosse qualcosa per vecchi), che ho chiesto ad Andrea, il mio collega architetto, di illuminarmi su PRO e CONTRO della CARTA DA PARATI, in modo da darmi qualche consiglio utile anche per te chi mi leggi !

Oggi, quindi, il tema sarà: pareti, colore, carta da parati!

 

TENDENZA COLORE PARETI 2017:

Se parliamo di pareti, oramai tutti sappiamo che non è più tempo di total-white; finalmente il colore è diventato nuovamente protagonista.

Ora, parlando di tendenze 2017, Pantone Color Institute che ogni anno suggerisce i colori di tendenza:

  • la palette BAGNO NELLA FORESTA, dove si trovano nuances che vanno dal verde al blu in contrasto con i colori VINACCIA e LIME ACIDO;

Forest-Bathing-1

  •  la palette IMPRONTE GRAFICHE, in cui troviamo come base il BIANCO e il NERO da abbinare a tonalità molto accese come il VERDE OPALINO, il BLU ABBAGLIANTE, l’ARANCIO GHIACCIOLO;

graphic

  • la palette ABBONDANZA FLOREALE, che propone un ritorno ai motivi floreali e ai colori che vanno dal rosa accesso, al rosso e alle sfumature di verde;

palette floreale

  • la palette REMINISCENCE, che ripropone colori come il BLU mare, o i SEPPIA e i RETTAN reinterpretati nel MARTINI OLIVA;

 

  • la palette GUSTO ACQUISITO, una tavolozza dai toni caldi che copre l’intervallo compreso tra l’ARANCIONE e il ROSSO, i quali vengono abbinati a COLORI solitamente tenuti lontano come L’ORO PALLIDO e il GRIGIO TORTORA;

palette

  • la palette MATERIE PRIME, colori naturali da abbinare ad un inaspettato rosa.

 

 

 

IL PUNTO DI FORZA DELLA CARTA DA PARATI

Quando ero bambina vivevo in una casa le cui pareti erano ricoperte da carta da parati, era la fine degli anni ’80 e all’epoca certamente insieme alla moquette, essa era davvero un must; ricordo ancora le macchine d’epoca colorate e scintillanti che galleggiavano nell’azzurro della parete della zona giorno.

Chiuso con la malinconia!

Quando parliamo di carta da parati i più pensano alle pareti di casa della nonna,

ma in realtà oggi la carta da parati permette di ottenere degli EFFETTI davvero SPECIALI; parlo di effetto cemento, legno, marmo, tessuto, mattone a vista, giornale, mosaico, denim, etc.

Si possono realizzare ambientazioni davvero realistiche, urbane e naturalistiche.

Si può optare per una gigantografia, per un motivo floreale, geometrico, tridimensionale, caleidoscopico.

Utilizzare uno stile etnico, pop-art, astratto, chic, moderno, vintage, urban o magari un po’ più classico.

 

Per darti un’idea, incuriosirti, ti propongo 4 esempi che a me fanno girare la testa:

 

 

Potete addirittura far sembrare la vostra cucina una grossa ANGURIA!

 

Si possono davvero trovare fantasie per tutti i gusti!

Ma quali sono allora i pregi della carta da parati?

  1. è possibile scegliere tra varianti infinite per colore, effetto, composizione e decoro;
  2. può essere utilizzato per nascondere eventuali irregolarità delle pareti;
  3. dura più di una tinteggiatura;
  4. solitamente è levabile;
  5. esiste anche in materiale fonoassorbente, ciò vuol dire che migliora la purezza del suono all’interno degli ambienti, ma soprattutto ha una capacità assorbente appunto quindi, riduce i rumori provenienti dall’esterno e attutisce quelli provenienti dall’interno.

 

E i difetti?

  • è più costosa di una semplice tinta (si parte da circa 20 euro/MQ per fornitura e posa);
  • non è facile da mettere e da togliere;
  • con il tempo tende ad a scolorirsi, quindi il rosso diventa arancione, il bianco giallo e così via. Bisogna però sottolineare che qualsiasi cosa esposta alla luce diretta (sole o lampadine). Le carte meno costose sicuramente avranno poco resistenza agli UV, invece quelle più costose, generalmente di qualità superiore, mantengono la stabilità del colore. Ricordati che più i colori sono accesi e più è facile notare la differenza nel tempo, ma questa trasformazione è così graduale che spesso non ce ne accorgiamo!;
  • è molto più complicato rimediare nel caso di grosse macchie che non posso essere lavate o di strappi.

 

 

Ti ho convinto a utilizzare la carta da parati per la tua casa? Mi raccomando, però, non dimenticate la parola d’ordine di quest’anno: COLORE!

 

Qui dalla STOCCO è tutto!

Giada R.

COME SEMPRE POTETE VISITARE POTETE CHIAMARCI, VISITARE IL NOSTRO SITO O MANDARE UN’EMAIL A:

011.2476564

www.stoccocontract.it

info@stoccocontract.it

p.s. dimenticavo…

 l’azienda si chiama GLAMORA (www.glamora.it)

TORINO-MILANO

 

Nessun commento

Pubblica un commento